ANNATA

1997

ANDAMENTO CLIMATICO

In Langa l’annata 1997 è stata eccezionale già dal punto di vista climatico, per l’evoluzione che ha caratterizzato l’andamento atmosferico e l’entità dei fenomeni che si sono manifestati. L’anno, iniziato all’insegna del tempo perturbato con freddo pungente e numerose nevicate, dalla terza decade di gennaio ha inanellato fino a maggio un lungo periodo di clima secco e, spesso, con temperature superiori alla media.
Il mese più piovoso è stato giugno: i suoi 130 mm di precipitazioni hanno ripristinato solo in parte il livello medio delle disponibilità idriche annuali. La scarsità di pioggia dei primi mesi si è riproposta anche in quelli successivi, al punto che da gennaio a settembre ‘97 sono state registrate precipitazioni pari al 60% del dato medio di tale periodo.
Dal punto di vista termico, il 1997 è stato orientato al caldo, con valori spesso al di sopra della media, sia nei primi mesi che nella fase estiva e di inizio autunno, con effetti positivi sugli accumuli zuccherini delle uve.

media
Piovosità 0
Temperatura 0

Data vendemmia
DAL 12 AL 18 OTTOBRE

174x175

Se il buon giorno si vede dal mattino, abbiamo iniziato il nostro percorso come produttori di vino in un’annata dalle caratteristiche assolutamente eccezionali.

Achille Boroli

CICLO VEGETATIVO

Il clima secco e mite dei primi mesi dell’anno ha favorito il germogliamento anticipato della vite di 20 – 30 giorni, dopodiché la fioritura e l’allegagione – in anticipo rispetto alla media – si sono svolte con regolarità e rapidità.
Il mese di giugno, piovoso, ha favorito l’ingrossamento degli acini e della vegetazione, con una maggiore uniformità tra le piante e tra le vigne. Il mese di luglio, con giornate calde, ha favorito la precocità.

Nella seconda decade del mese é iniziata l’invaiatura e la presenza di un agosto con bel tempo alternato a poche giornate di pioggia ben distribuite ha contribuito ad accelerare la maturazione.
Il mese di settembre è stato eccellente, caldo e scarso di precipitazioni, giustamente ventilato, capace di favorire l’aumento del livello zuccherino delle uve e la riduzione dell’acidità, in particolare quella malica.

RESA DELLA PRODUZIONE

La resa dei nebbioli è stata buona, nonostante i diradamenti effettuati; è una delle preziose annate in cui, ad una qualità straordinaria, si è ottenuta anche una quantità di tutto rispetto.

VINI

ANNATA ECCEZIONALE

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.