Langhe: il periodo migliore per visitare e cosa fare

Periodo migliore per vistare le Langhe

Se siete appassionati di vino, cucina raffinata e paesaggi mozzafiato, le Langhe sono una destinazione imperdibile. Situate nel cuore del Piemonte, questa regione è rinomata per i suoi vigneti storici e per i suoi panorami collinari mozzafiato. Non a caso, le Langhe sono state riconosciute come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. 

In questo articolo esploreremo qual è il periodo migliore per visitare le Langhe e cosa fare una volta arrivati, con l’obiettivo di fornirvi una guida completa per una visita indimenticabile. 

Preparatevi a scoprire una terra dove il tempo sembra essersi fermato, tra borghi medievali, vigneti secolari e una cultura enogastronomica che vi conquisterà. 

Dove andare nelle Langhe 

Le Langhe, situate tra le province di Cuneo e Asti, sono una delle regioni più affascinanti del Piemonte, famose per i loro paesaggi collinari, i vigneti rigogliosi e i borghi medievali che sembrano usciti da un dipinto. Questo territorio offre una vasta gamma di esperienze, da degustazioni di vini pregiati a visite culturali e naturali. Ecco alcuni dei luoghi più incantevoli da esplorare durante la vostra visita. 

Qual è la zona più bella delle Langhe

Se vi state chiedendo qual è la zona più bella delle Langhe, preparatevi a rimanere incantati da diverse località che spiccano per la loro bellezza e il loro fascino unico. 

La Morra è uno di questi luoghi magici. Situata su una collina, questa città offre una vista panoramica spettacolare sui vigneti circostanti. Il Belvedere di La Morra è il punto perfetto per ammirare il paesaggio delle Langhe, con una vista che si estende su colline coltivate a vigneto e piccoli villaggi pittoreschi. Non perdete l’opportunità di passeggiare per le sue stradine, dove potrete scoprire ristoranti tipici e cantine che offrono degustazioni di vini locali. 

Barolo, il borgo che ha dato il nome al famoso vino, è un’altra tappa imperdibile. Qui potrete visitare il Museo del Vino situato nel Castello Falletti, che offre un’esperienza immersiva nella storia e nella cultura del Barolo. Le cantine locali sono pronte ad accogliervi per degustazioni che vi faranno comprendere perché questo vino è considerato uno dei migliori al mondo. 

Neive, uno dei borghi più belli d’Italia, vi affascinerà con il suo fascino senza tempo. Con stradine acciottolate e case storiche, Neive è il luogo ideale per una passeggiata tranquilla, magari fermandosi in una delle numerose enoteche per assaporare i vini locali.

Come non menzionare Castiglione Falletto, una delle zone comprese nelle terre del Barolo e inserite sul sito “I paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato” che ha riconosciuto questi territori come Patrimonio mondiale dall’Unesco nel 2014. Un piccolo paese di origine romana in cui spicca un castello divenuto simbolo della città grazie alla sua struttura quadrangolare e alla cinta muraria con giardino posti su due livelli sovrapposti. Anche questo, luogo perfetto per una degustazione vini in langa. 

Infine, Monforte d’Alba è un altro gioiello delle Langhe. Questo borgo è noto non solo per i suoi splendidi paesaggi, ma anche per la sua vivace scena culturale. La piazza principale, con la sua eccezionale acustica naturale, ospita concerti e festival che attirano visitatori da tutto il mondo. Qui potrete godere di una serata speciale tra musica e degustazioni di vini pregiati. 

Ogni angolo delle Langhe ha qualcosa di unico da offrire, dai paesaggi mozzafiato alle esperienze culinarie e culturali indimenticabili. 

Cosa fare nelle Langhe ad agosto? 

Agosto è uno dei mesi migliori per esplorare questo territorio, non solo per il clima mite ma anche per le numerose attività che si svolgono in questo periodo. Ecco un’idea per rendere il vostro soggiorno nelle Langhe indimenticabile.

Itinerario enogastronomico tra Alba e Barolo 

Un viaggio nelle Langhe non sarebbe completo senza un itinerario enogastronomico tra Alba e Barolo. Alba, spesso considerata la capitale delle Langhe, è famosa per il suo Mercato del Tartufo e per la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco. 

Ad agosto, sebbene non sia il periodo della fiera, potete comunque trovare tartufi e altre prelibatezze locali nei negozi della città. La città offre un’ampia gamma di ristoranti dove poter assaporare i piatti tipici piemontesi, come i tajarin al tartufo e la carne cruda all’albese, accompagnati da un buon bicchiere di vino locale.

Proseguendo verso Barolo, attraverserete paesaggi collinari punteggiati da vigneti e borghi pittoreschi. A Barolo, non perdete l’opportunità di visitare una delle numerose cantine vinicole. Qui, potrete partecipare a una degustazione guidata che vi permetterà di scoprire la complessità e la varietà dei vini locali. Chiedete ai produttori qual è il periodo migliore per visitare le Langhe e sicuramente vi racconteranno di come ogni stagione abbia il suo fascino unico, ma l’estate è particolarmente speciale per le sue lunghe giornate di sole e la possibilità di godersi il paesaggio all’aperto.

Dopo aver esplorato Barolo, dirigetevi verso Monforte d’Alba. Questo borgo è noto per i suoi ristoranti gourmet che offrono una cucina che combina tradizione e innovazione. Qui potrete gustare piatti raffinati preparati con ingredienti locali freschi, il tutto accompagnato dai migliori vini della regione. La sera, Monforte d’Alba si anima con eventi culturali e musicali, offrendo un’esperienza unica sotto le stelle.

Le Langhe rappresentano una destinazione ideale per chi ama la buona cucina, il vino e i paesaggi incantevoli. Qualunque sia la vostra passione, che si tratti di enogastronomia o di scoprire borghi storici, questa regione saprà regalarvi emozioni indimenticabili.
Perdersi per quelle vie nel cuore della produzione e rimanere innebriati dal profumo di vino, accompagnati da una vista mozzafiato che ci apre lo sguardo su una posizione unica e strategica per ammirare tutti i villaggi della regione del Barolo. 

Agosto è un momento perfetto per visitare le Langhe, con le sue attività all’aperto e il clima favorevole. 

Per rendere il vostro soggiorno ancora più speciale, vi invitiamo a prenotare una visita alla cantina Boroli. Immergetevi nella nostra eccellente produzione di vini e vivete un’esperienza unica nelle nostre cantine, circondate dalla bellezza mozzafiato del paesaggio delle Langhe, che con i suoi dolci colli e vigneti vi lascerà senza fiato.  

Un viaggio alla scoperta non solo del vino, ma anche dello stile architettonico che caratterizza le nostre cantine. La tenuta è stata realizzata attraverso un procedimento di riciclo delle doghe di legno in rovere stagionato ricavato da botti usate. Questa scelta di design è stata fatta non solo in funzione di un buon isolamento termico, ma anche per ridurre al minimo l’impatto visivo che la nostra struttura posta sulle colline del Barolo ha sull’ambiente circostante, lasciando percepire i profumi del vino ad ogni passo. 

Scoprite il processo di vinificazione, assaporate le nostre etichette pregiate e lasciatevi affascinare dalla bellezza delle Langhe con un viaggio enologico intimo, adatto a piccoli gruppi da permettervi di immergervi in un viaggio sensoriale circondati da un panorama unico nel suo genere. Una finestra sui territori delle Langhe pronta a farvi emozionare. 

Vi aspettiamo per farvi scoprire tutto il fascino di questa terra incantevole. 

 

VISITA LA
CANTINA

Le cantine Boroli, situate a Castiglione Falletto, sono il posto perfetto per immergersi nel magico territorio delle Langhe con percorsi di degustazione e vivere un’esperienza indimenticabile all’insegna della scoperta e del buon vino.

Altri Articoli

Itinerario nelle Langhe tra vino e cultura
Calici vino da bere in estate
Etichettatura del vino: guida completa sulle normative