Barolo e cibo: gli abbinamenti da provare

Vino Barolo di Boroli accompagnato da formaggio piemontese

Barolo e cibo: il Re dei vini e la cucina italiana convolano a nozze. L’eccellenza enologica piemontese, che vanta l’etichetta di Denominazione di Origine Controllata e Garantita, si sposa infatti con diversi alimenti della nostra cucina. Col suo tipico colore rosso granato e dai riflessi aranciati, questo vino corposo viene servito sulle nostre tavole per accompagnare rinomate pietanze da diversi secoli. 

Un vino così pregiato e dalla storia ricca di tradizione, che proviene da sole uve Nebbiolo – il vitigno autoctono del Piemonte – può essere il giusto accompagnamento a diverse ricette, dalle più classiche ai nuovi abbinamenti che la cucina odierna sta sperimentando. È importante, inoltre, ricordarsi di prendere alcune piccole accortezze, come scegliere il giusto bicchiere in cui versare il Barolo o la corretta temperatura di servizio, per valorizzare il sapore deciso e intenso. 

L’arte di scegliere la giusta combinazione di cibo e vino è delicata e va indagata in tutte le sue sfumature. 

Nel panorama culinario italiano, tanto vasto e di eccellenza come quello vinicolo, sono numerosi gli abbinamenti che ben si sposano con il Barolo. Dai formaggi al tartufo, dall’accostamento classico con la carne a quelli innovativi con il pesce.  

Il Barolo e i formaggi: un classico intramontabile

Con il Barolo abbinato ai formaggi, sulla tavola non si sbaglia mai. Il suo sapore corposo ed aromatico, infatti, sembra creato appositamente per un gusto intenso come quello dei prodotti caseari, soprattutto se stagionati. 

Un calice di vino da sorseggiare mentre si assapora un tagliere di formaggi, ancor meglio se accostati a confetture o miele, è l’inizio di un viaggio ricercato ed indimenticabile nel gusto.

Vista la sua struttura carica e potente, va da sé che non tutti i formaggi si prestano ad essere accompagnati da un calice di questo vino. Meglio optare, infatti, per una pasta dura e a lunga stagionatura. Ma anche avventurarsi in un abbinamento con dei formaggi erborinati potrebbe riservare gradevoli sorprese alle papille gustative. 

Qualsiasi siano gli esperimenti in cui ci si cimenterà, considerando che a tavola tutto è concesso purché buono, è importante che i sapori del Re dei vini rossi e del formaggio non si sovrastino. L’insieme deve risultare come un’armonia e una danza di gusti, un amalgama che si fonde in un turbinio di emozioni. Barolo e formaggi, quindi: un classico intramontabile dell’aperitivo italiano, tra sapori intensi e gusti delicati, che potrai scoprire prenotando una degustazione nelle Langhe presso le cantine Boroli.

Abbinamento del Barolo con il pesce: si può fare?

L’abbinamento classico, conosciuto dai più, è quello tra Barolo e carne rossa. Andare sul sicuro con una proposta avvolgente e corposa come questa è sempre un’ottima scelta. In cucina, però, il coraggio di sperimentare e intraprendere viaggi di gusto inediti è spesso premiante. Ultimamente, infatti, il mondo del vino rosso si sta avvicinando a quello del pesce, creando unioni tanto inaspettate quanto soddisfacenti.

Un vino dalle qualità intense come il Barolo sta rivelando ottime sorprese nell’accompagnamento con pietanze a base di pesce, in una danza di sapori tutti da scoprire.

Non tutti i piatti di pesce, però, si prestano ad un accostamento del genere. Il Barolo, infatti, si rivela adatto con un pesce grasso o con quelle ricette più elaborate e saporite come fritti, pesci impanati o speziati. Vini con grandi evoluzioni, di corpo e dal livello di tannicità intenso, come il Barolo, infatti, vengono penalizzati da un accostamento con piatti di pesce fresco. 

Un vino che gioca su equilibri è, quindi, un’ottima soluzione per esplorare nuove vie culinarie. Percorsi di gusto fino a poco tempo fa probabilmente impensabili, ma che si è scoperto regalare emozioni di gusto sensazionali. 

Come abbinare il Barolo con il tartufo

Un altro abbinamento culinario che non possiamo non menzionare all’interno del nostro viaggio insieme al Barolo è quello con il tartufo. Il Re dei vini incontra Sua Maestà il tartufo in un accostamento pregiato e di classe. 

Innanzitutto, ad accomunare questi due prodotti ci pensa l’origine: tra le varietà di quello bianco, infatti, il Tartufo d’Alba è tra i più noti. Tradizione vuole che nel Piemonte si sia radicata un’antica usanza che prevedeva di mettere addirittura delle fette di tartufo nel Barolo.

Tra i due, un matrimonio di gusto elegante e raffinato; la nobile coppia delle Langhe sfila in tutta la sua bontà sulle tavole italiane, specialmente con l’arrivo della stagione più fredda.

Uova e tagliolini al tartufo e un calice di Barolo: un’esplosione di sapori nel palato di chi gusta un pasto così semplice ma al contempo raffinato. Anche in questo caso, però, è doveroso prendere alcuni accorgimenti per un adeguato accostamento. Per esempio, sarebbe preferibile optare per un Barolo di maggiore evoluzione, in quanto uno troppo giovane potrebbe sovrastare il sapore, già deciso, del tartufo.  

Quelli presentati sono solo alcuni dei possibili abbinamenti con il vino rosso che regna incontrastato sulle colline piemontesi, terra di vitigni pregiati. Il Barolo è tra le etichette più conosciute in Italia e all’estero, orgoglio del Bel Paese che sa esaltare al meglio alcune delle nostre eccellenze culinarie. Per questo motivo, abbinare Barolo e cibo è un piacere per molti irrinunciabile.

VISITA LA
CANTINA

Le cantine Boroli, situate a Castiglione Falletto, sono il posto perfetto per immergersi nel magico territorio delle Langhe con percorsi di degustazione e vivere un’esperienza indimenticabile all’insegna della scoperta e del buon vino.

Altri Articoli

immagine-evidenza-boroli-botti
Focus su mani che tagliano dei grappoli di uva
Vista di un borgo collinare italiano