Italian lifestyle: come vivere lo stile di vita italiano

convivialità italian lifestyle

In un calice di vino italiano – soprattutto quelli dai caratteri forti e strutturati, come un buon Barolo – non c’è solo il magnifico risultato della vinificazione; i palati più raffinati possono degustare qualcos’altro, tra le note minerali e di sottobosco: il distillato della cultura italiana. 

Se il vino è uno dei prodotti che meglio esprime il territorio di provenienza – i colori del paesaggio, la densità dell’aria, la maestria della coltivazione e la tradizione della cantina – scegliere un’etichetta italiana significa fare un sorso dell’iconico Italian lifestyle nelle sue sensazioni più autentiche. Quando parliamo di stile italiano parliamo di bellezza ad ampio respiro. È questione di buon gusto, nel settore fashion (pensiamo ai grandi nomi visionari che hanno portato la moda italiana sulle passerelle e nei guardaroba di tutto il mondo) e nell’ambito food, la cucina mediterranea e i tesori regionali che ad ogni portata svelano il sapore inimitabile della cultura del Bel Paese. Non si tratta solo di eccellenze blasonate ma di un vero e proprio modo di vivere: la dolce vita all’italiana. È anche questa una delle ragioni perché l’Italia è famosa in tutto il mondo. Insieme ai grandi piatti, ai grandi vini, ai grandi monumenti storici, artistici, culturali, c’è un’idea di tempo diversa: una lentezza che si fa spensieratezza, relax, libertà, degustazione lenta di sapori e momenti. In questo articolo ci immergiamo nel cuore di tutto questo. 

Gli ingredienti della cultura italiana: le 3 caratteristiche fondamentali 

Se ci chiedessero quali sono gli elementi tipici della cultura italiana, molto probabilmente ci troveremmo a declinare in ogni aspetto della quotidianità questi tre valori fondamentali. 

Per prima cosa la convivialità. Pensate alle grandi tavole apparecchiate con cura, che si tratti di una cucina durante il pranzo della domenica o il salone da cerimonia di un matrimonio. E ancora le uscite, le gite, i viaggi in famiglia e con gli amici. Gli italiani sono calorosi, accoglienti, ospitali, si dice spesso che siano anche rumorosi, espansivi e comunicativi, sempre pronti a fare festa. Come recita una pubblicità di alcolici del 2020: “Italians, you are too much. And that’s why we love you.” E poi, per socialità più trattenute, c’è anche la magnifica usanza della “visita di cortesia”: con la promessa di non trattenersi ancora a lungo, e l’intenzione di restare un altro po’. In qualunque formula di aggregazione, la cultura italiana è senso di appartenenza, famiglia, gruppo – è voglia di stare insieme. 

Per spiegare quali sono i valori comuni in Italia, c’è una risposta che prevale su tutte: la bellezza. Pensiamo ai paesaggi meravigliosi che spaziano da nord a sud, tra falesie poetiche, vette maestose e golfi pittoreschi. Ispirazione di poeti e pittori, patria di vini unici al mondo – uno degli orgogli del Made in Italy. Tra questi, il Barolo è uno dei grandi protagonisti della cultura enologica italiana. Si tratta di un vino forte e strutturato, che nasce tra le colline morbide delle Langhe e che racconta in pieno la cultura italiana: i gesti, la maestria, la storia, l’esercizio di bellezza. 

Pensiamo poi alle bellezze architettoniche, dal Duomo di Milano al Colosseo, dalla Mole Antonelliana alla Torre di Pisa; e poi i capolavori custoditi nella Galleria degli Uffizi e nei Musei Vaticani e nelle centinaia di residenze e siti e storici disseminati in tutta la penisola. La cornice della Grande Bellezza. 

In questo territorio – geografico e sociale – unico al mondo, c’è un minimo comune multiplo, la caratteristica fondamentale dell’Italian style: la cultura del piacere. Forse è l’aspetto più difficile da spiegare, ma è quello che si respira con più intensità. Il piacere lento che può dare sorseggiare una tazzina di caffè, ammirare un tramonto sul mare, per non parlare delle sensazioni che può dare degustare un buon rosso in una cantina delle Langhe. Il piacere del buon cibo fatto con amore, il piacere del dolce far niente, il piacere dei piccoli piaceri quotidiani che definiscono l’Italian way of life. 

Scopri le abitudini italiane più diffuse

I valori tipici dell’italianità si traducono in occasioni quotidiane. Vediamo dunque quali sono le abitudini italiane più tipiche e interessanti. Sul fronte della convivialità è molto diffuso (e trendy) l’aperitivo. Si tratta della perfetta unione di tre pilasti (e tre piaceri) della cultura italiana: gli alcolici, il cibo, lo stare insieme. Il bello dell’aperitivo è che è un tempo in più, imprevisto, altro rispetto ai classici pasti. Si può improvvisare con agio, è un’occasione di socialità libera, informale, e allo stesso tempo può essere l’occasione per sperimentare nuovi gusti e finger food, fare una conoscenza speciale, provare una nuova etichetta. Se si è indecisi: un buon Chardonnay è sempre la scelta giusta. In casa Boroli, il Langhe Chardonnay Bel Ami in particolare è l’etichetta perfetta per un aperitivo all’italiana. L’eleganza si percepisce già dal colore dorato luminoso; dal calice si sprigiona un bouquet interessante e fruttato, al palato risulta morbido e armonico, senza rinunciare alla struttura. È ideale per accompagnare i migliori momenti di convivialità. 

Per incontrare persone in modo casuale e godere delle bellezze o dell’offerta d’intrattenimento di una città, esiste inoltre l’usanza della passeggiata. Una camminata tranquilla e senza una meta precisa, in cui ci si può fermare a fare due chiacchiere, o a fare shopping, a bere o mangiare qualcosa. La passeggiata in centro è un’usanza tipica della domenica pomeriggio, quando c’è qualcosa da vedere fuori casa e quando magari c’è bisogno di prendere una boccata d’aria dopo un pranzo coi fiocchi. A proposito di abitudini post pranzo: la pennichella. È un momento di bellezza rara, il pisolino pomeridiano post pranzo, è la versione italiana della siesta, ma meno istituzionalizzata. Si finisce di mangiare, ci si mette sul divano (con una copertina nei mesi più freddi) e si ricaricano le energie, senza fretta di fare nient’altro – è una delle chicche della vera esperienza all’italiana.

Dalla cultura alla socialità, passando per il cibo italiano 

Quando ci chiediamo cosa contraddistingue la cultura italiana quello che ci si dipinge davanti è un paesaggio di percezioni e sensazioni ampio, interconnesso. Un quadro concettuale in cui accanto alle meraviglie naturali ci sono le giornate passate in spiaggia, i profili dei borghi si rispecchiano nelle simmetrie degli atelier, ci sono tavolate imbandite, i grandi palcoscenici illuminati e generazioni che convivono nei quartieri, l’entusiasmo della domenica sportiva e il profumo delle lasagne appena sfornate, l’ingegno e la creatività, il caffè sospeso e la musica classica, la festa patronale e la pizza del sabato sera, c’è una bottiglia di Barolo d’annata, di quelle che cristallizzano emozioni e ricordi; l’Italia è amare col buon cibo e festeggiare con un brindisi, è il patrimonio e la gestualità, è l’estro e la storia – ovunque è meraviglia. La cultura italiana è un invito a vivere con intensità ogni piccolo sorso di bellezza: vieni a scoprirla nella nostra cantina nelle Langhe! 

VISITA LA
CANTINA

Le cantine Boroli, situate a Castiglione Falletto, sono il posto perfetto per immergersi nel magico territorio delle Langhe con percorsi di degustazione e vivere un’esperienza indimenticabile all’insegna della scoperta e del buon vino.

Altri Articoli

Itinerario nelle Langhe tra vino e cultura
Calici vino da bere in estate
Periodo migliore per vistare le Langhe