Chardonnay 2022

Lo Chardonnay 2022, con il suo colore dorato luminoso, rappresenta l’eleganza in anticipo. Quest’annata si è distinta fin dall’inizio, producendo un bouquet di pera matura, pesca bianca e un accenno di fiori primaverili. In bocca, offre una struttura ben definita e una complessità che suggerisce una promessa di grande evoluzione nel tempo.

Denominazione

Langhe DOC Chardonnay

Ciclo vegetativo

Per lo Chardonnay 2022 l’inizio della stagione di crescita è stato in linea con il periodo degli anni recenti, ma si è verificato una settimana prima rispetto all’anno precedente. Sin dall’inizio, è diventato evidente che il terreno mancava di riserve d’acqua. Inoltre, la primavera è stata caratterizzata da un clima soleggiato senza piogge significative. Questo ha contribuito a compensare l’anticipo nella crescita, permettendo di osservare un germogliamento nei tempi standard per tutte le varietà.

Andamento climatico

Ancora una volta, il Nebbiolo dimostra il suo speciale legame con il territorio, adattandosi sorprendentemente alle condizioni climatiche in modo impeccabile. Una buona annata anche per lo Chardonnay 2022.
A metà settembre, è pronto per la vendemmia dal punto di vista tecnologico, mentre la maturità fenolica sta aumentando. Questa maturità si stabilizza in tutte le aree intorno alla metà del mese, dando il via alla raccolta.
Le dimensioni delle uve sono più piccole rispetto alla media, e il rapporto tra la polpa e la buccia sembra favorire quest’ultima. Ciò dovrebbe garantire un’estrazione migliore delle sostanze tanniche e aromatiche, favorita anche dall’ottimo tenore alcolico che agevola il processo durante la macerazione.
Con l’attenzione rivolta alla conservazione dell’acidità nel processo di vinificazione e considerando le altre circostanze, ci aspettiamo di ottenere vini corposi con un eccezionale potenziale di invecchiamento a lungo termine.

2022

Chardonnay 2022

2022

Denominazione

Langhe DOC Chardonnay

Ciclo vegetativo

Per lo Chardonnay 2022 l’inizio della stagione di crescita è stato in linea con il periodo degli anni recenti, ma si è verificato una settimana prima rispetto all’anno precedente. Sin dall’inizio, è diventato evidente che il terreno mancava di riserve d’acqua. Inoltre, la primavera è stata caratterizzata da un clima soleggiato senza piogge significative. Questo ha contribuito a compensare l’anticipo nella crescita, permettendo di osservare un germogliamento nei tempi standard per tutte le varietà.

Andamento climatico

Ancora una volta, il Nebbiolo dimostra il suo speciale legame con il territorio, adattandosi sorprendentemente alle condizioni climatiche in modo impeccabile. Una buona annata anche per lo Chardonnay 2022.
A metà settembre, è pronto per la vendemmia dal punto di vista tecnologico, mentre la maturità fenolica sta aumentando. Questa maturità si stabilizza in tutte le aree intorno alla metà del mese, dando il via alla raccolta.
Le dimensioni delle uve sono più piccole rispetto alla media, e il rapporto tra la polpa e la buccia sembra favorire quest’ultima. Ciò dovrebbe garantire un’estrazione migliore delle sostanze tanniche e aromatiche, favorita anche dall’ottimo tenore alcolico che agevola il processo durante la macerazione.
Con l’attenzione rivolta alla conservazione dell’acidità nel processo di vinificazione e considerando le altre circostanze, ci aspettiamo di ottenere vini corposi con un eccezionale potenziale di invecchiamento a lungo termine.

-
Piovosità
+
-
Temperatura
+
dal 29 Agosto
Data vendemmia
specifica
Ottima
Qualità annata
Prodotte con passione:

4500 pz

---

---

---

Le recenti annate hanno portato vendemmie inaspettate e straordinarie. Grazie all’impegno costante nei vigneti, abbiamo fiducia in ottimi risultati.
ACHILLE BOROLI

Premi

2022

VISITA LA
CANTINA

Le cantine Boroli, situate a Castiglione Falletto, sono il posto perfetto per immergersi nel magico territorio delle Langhe con percorsi di degustazione e vivere un’esperienza indimenticabile all’insegna della scoperta e del buon vino.