Chardonnay 2019

Lo Chardonnay 2019, con il suo splendido colore dorato, è un inno all’equilibrio delicato. Questa annata ha affrontato sfide climatiche con grazia, producendo un vino che rivela un bouquet di frutta a polpa bianca, fiori freschi e una sottile sfumatura di nocciola tostata. Al palato, offre una struttura leggera e raffinata, con una vivacità che rende omaggio all’annata 2019.

Denominazione

Langhe DOC Chardonnay

Ciclo vegetativo

Dopo il prolungato inverno, la ripresa vegetativa si è sviluppata senza intoppi. Il clima instabile con temperature medie moderate ha continuato per tutto il mese di maggio 2019, confermando un ritardo di circa due settimane rispetto al normale sviluppo vegetativo degli anni precedenti, ma in linea con un andamento più tradizionale.
L’annata ideale per il nostro Chardonnay 2019.

Andamento climatico

A differenza dell’anno precedente, che è stato notevolmente precoce, il 2019 sarà ricordato per aver seguito un percorso più tipico. La stagione agricola ha iniziato lentamente a causa dell’inverno che si è protratto fino a febbraio, causando un ritardo nella primavera, caratterizzata da piogge e temperature basse fino a metà marzo.
Il clima instabile con temperature moderate ha continuato per tutto il mese di maggio. Il periodo più caldo dell’estate è stato tra l’ultima settimana di giugno e la prima di luglio, seguito da giornate con temperature più miti alternate a precipitazioni.
Alla fine di luglio, si è verificata la seconda ondata di calore dell’estate, che è stata seguita da temporali, seppur intensi ma non dannosi per la vite.
Il resto dell’estate è stato caratterizzato da un clima mite con piogre sporadiche e regolari, che hanno richiesto un’attenzione costante da parte dei viticoltori per la gestione sanitaria del vigneto.

Il Nebbiolo è stato vendemmiato nella seconda metà di ottobre, e i suoi parametri analitici sono risultati “classici”, con un buon contenuto di zuccheri e un ottimo profilo polifenolico, indicando il potenziale per vini strutturati con un notevole potenziale di invecchiamento. In questo anno abbiamo prodotto anche il nostro primo Chardonnay 2019.

2019

Chardonnay 2019

2019

Denominazione

Langhe DOC Chardonnay

Ciclo vegetativo

Dopo il prolungato inverno, la ripresa vegetativa si è sviluppata senza intoppi. Il clima instabile con temperature medie moderate ha continuato per tutto il mese di maggio 2019, confermando un ritardo di circa due settimane rispetto al normale sviluppo vegetativo degli anni precedenti, ma in linea con un andamento più tradizionale.
L’annata ideale per il nostro Chardonnay 2019.

Andamento climatico

A differenza dell’anno precedente, che è stato notevolmente precoce, il 2019 sarà ricordato per aver seguito un percorso più tipico. La stagione agricola ha iniziato lentamente a causa dell’inverno che si è protratto fino a febbraio, causando un ritardo nella primavera, caratterizzata da piogge e temperature basse fino a metà marzo.
Il clima instabile con temperature moderate ha continuato per tutto il mese di maggio. Il periodo più caldo dell’estate è stato tra l’ultima settimana di giugno e la prima di luglio, seguito da giornate con temperature più miti alternate a precipitazioni.
Alla fine di luglio, si è verificata la seconda ondata di calore dell’estate, che è stata seguita da temporali, seppur intensi ma non dannosi per la vite.
Il resto dell’estate è stato caratterizzato da un clima mite con piogre sporadiche e regolari, che hanno richiesto un’attenzione costante da parte dei viticoltori per la gestione sanitaria del vigneto.

Il Nebbiolo è stato vendemmiato nella seconda metà di ottobre, e i suoi parametri analitici sono risultati “classici”, con un buon contenuto di zuccheri e un ottimo profilo polifenolico, indicando il potenziale per vini strutturati con un notevole potenziale di invecchiamento. In questo anno abbiamo prodotto anche il nostro primo Chardonnay 2019.

-
Piovosità
+
-
Temperatura
+
dal 10 al 14 Ottobre
Data vendemmia
specifica
Ottima
Qualità annata
Prodotte con passione:

2800 pz

---

---

---

Le uve raccolte sono di eccezionale qualità e prevedo che i vini risultanti avranno un notevole equilibrio.
ACHILLE BOROLI

Premi

2019

VISITA LA
CANTINA

Le cantine Boroli, situate a Castiglione Falletto, sono il posto perfetto per immergersi nel magico territorio delle Langhe con percorsi di degustazione e vivere un’esperienza indimenticabile all’insegna della scoperta e del buon vino.