Barolo
Cerequio

Vitigno

Pochi produttori hanno l’onore di imbottigliare il Barolo Cerequio. Il vigneto si estende su due pendii contrapposti che, insieme, creano una conca facilmente riconoscibile. L’area è caratterizzata da uno straordinario microclima: gli anziani chiamano questo luogo “Riviera delle Langhe”.
L’area è magnificamente esposta, con ventilazione costante che mantiene le uve sane. Il terreno si presenta sabbioso con elevata umidità e argilla. La qualità del vino è incredibilmente costante: tutti gli anni la vigna ci regala un Barolo da grande invecchiamento, grazie alla sua spalla acida e la struttura vibrante. Il Barolo Cerequio Boroli è sinonimo di eleganza e finezza.

Prima annata prodotta in purezza

2003

Vinificazione

La vendemmia di Cerequio avviene normalmente i primi giorni di ottobre, una settimana prima di quella a Castiglione Falletto e viene eseguita interamente a mano, raccogliendo l’uva in piccole cassette.
Le vigne vendogno divise in microparticelle, a seconda della maturazione dei grappoli. Vengono fatte vendemmie separate mantenendo sempre una perfetta uniformità dell’uva. In questo modo, per ogni parcella, potranno essere prodotte più cuvée.

Questa separazione sarà mantenuta nella vinificazione e nell’invecchiamento del vino. Nelle vasche di acciaio avviene prima la fermentazione di tutte le micro cuveè e diseguito la macerazione a cappello sommerso: le vinacce sono mantenute sommerse a circa 40-50 cm, ad una temperatura controllata per un periodo medio-lungo fino a anche 30 giorni.

Dopo almeno 18 mesi di invecchiamento in legno le diverse micro cuvèe vengono sapientemente assemblate e, nei mesi di giugno-luglio, il vino viene messo in bottiglia, dove resta fino all’anno successivo, prima di essere messo in commercio.

Barolo
Cerequio

Vitigno

Pochi produttori hanno l’onore di imbottigliare il Barolo Cerequio. Il vigneto si estende su due pendii contrapposti che, insieme, creano una conca facilmente riconoscibile. L’area è caratterizzata da uno straordinario microclima: gli anziani chiamano questo luogo “Riviera delle Langhe”. L’area è magnificamente esposta, con ventilazione costante che mantiene le uve sane. Il terreno si presenta sabbioso con elevata umidità e argilla. La qualità del vino è incredibilmente costante: tutti gli anni la vigna ci regala un Barolo da grande invecchiamento, grazie alla sua spalla acida e la struttura vibrante. Il Barolo Cerequio Boroli è sinonimo di eleganza e finezza.

Prima annata prodotta in purezza

2003

Vinificazione

La vendemmia di Cerequio avviene normalmente i primi giorni di ottobre, una settimana prima di quella a Castiglione Falletto e viene eseguita interamente a mano, raccogliendo l’uva in piccole cassette. Le vigne vendogno divise in microparticelle, a seconda della maturazione dei grappoli. Vengono fatte vendemmie separate mantenendo sempre una perfetta uniformità dell’uva. In questo modo, per ogni parcella, potranno essere prodotte più cuvée.

Questa separazione sarà mantenuta nella vinificazione e nell’invecchiamento del vino. Nelle vasche di acciaio avviene prima la fermentazione di tutte le micro cuveè e diseguito la macerazione a cappello sommerso: le vinacce sono mantenute sommerse a circa 40-50 cm, ad una temperatura controllata per un periodo medio-lungo fino a anche 30 giorni. Dopo almeno 18 mesi di invecchiamento in legno le diverse micro cuvèe vengono sapientemente assemblate e, nei mesi di giugno-luglio, il vino viene messo in bottiglia, dove resta fino all’anno successivo, prima di essere messo in commercio.

annate

Il Cru
Cerequio

La particolarissima vigna di Barolo Cerequio è situata nel comune di Barolo, con una esposizione sud/sud-est, a un’altitudine di 300 metri s.l.m. La zona è caratterizzata da un microclima straordinario, ideale per sviluppare ed esaltare le migliori qualità della vigna; prova ne sia che la neve si scioglie subito e gli anziani del luogo hanno dato a questa località il soprannome di “Riviera delle Langhe”.

La natura del terreno è argillosa con marne azzurre e calcare mediamente sabbioso. Il Barolo Cerequio (già classificato cru di 1^ categoria) fin dal XIX secolo aveva meritato l’appellativo di “zona sceltissima” per la produzione di vino Barolo da Lorenzo Fantini, noto agronomo.

Il Cru
Cerequio

La particolarissima vigna di Barolo Cerequio è situata nel comune di Barolo, con una esposizione sud/sud-est, a un’altitudine di 300 metri s.l.m. La zona è caratterizzata da un microclima straordinario, ideale per sviluppare ed esaltare le migliori qualità della vigna; prova ne sia che la neve si scioglie subito e gli anziani del luogo hanno dato a questa località il soprannome di “Riviera delle Langhe”.

La natura del terreno è argillosa con marne azzurre e calcare mediamente sabbioso. Il Barolo Cerequio (già classificato cru di 1^ categoria) fin dal XIX secolo aveva meritato l’appellativo di “zona sceltissima” per la produzione di vino Barolo da Lorenzo Fantini, noto agronomo.

Vieni ad
assaggiarlo

Venite a immergervi nell’esperienza unica del Barolo Cerequio.

Questo vigneto è un gioiello millenario, situato nella sottozona di Castiglione Falletto, con esposizione al sole e terreno argillo-calcareo arricchito da venature sabbiose.

I vigneti del cru Cerequio sono di proprietà esclusiva di Boroli e danno vita a un Barolo straordinario, in perfetto equilibrio tra eleganza e struttura, con aromi ampi e duraturi.

Venite a scoprire l’essenza delle Langhe nel nostro bicchiere di Cerequio.