Barolo Villero 2009

Il Barolo Villero 2009 è un viaggio nella storia enologica. Con il suo colore rubino antico, introduce un bouquet di aromi antichi, tra cui note di ciliegia invecchiata, petali di rosa secca e tabacco da pipa. In bocca, rivela una struttura del passato, con tannini vellutati e sapori che richiamano frutta sciroppata, cuoio vecchio e una leggera sfumatura di foglie secche. Questo Barolo è un autentico viaggio nel tempo.

Denominazione

Barolo Docg Villero

Ciclo vegetativo

Aprile ha portato diverse giornate di pioggia, accompagnate da temperature miti, che hanno creato le condizioni per la comparsa di sintomi leggeri di peronospora.
Tuttavia, grazie a un maggio caratterizzato da asciutte brezze e a una scrupolosa gestione della chioma, queste problematiche sono state efficacemente gestite.
Sebbene il ciclo di crescita della vite abbia avuto un inizio leggermente ritardato, è rapidamente riuscito a recuperare rispetto alle medie degli anni precedenti, portando a un moderato anticipo nella data di raccolta.
Un tratto distintivo di questa annata è stata una maturazione delle uve molto irregolare, dovuta principalmente alle specifiche condizioni microclimatiche piuttosto che alle varietà stesse.
Nel caso del Barolo Villero 2009, è sicuro affermare che si tratta di un’annata adatta all’invecchiamento.

Andamento climatico

L’annata 2009 ha iniziato con un inverno molto nevoso e una primavera piovosa, assicurando così una pregevole riserva di acqua nel terreno per il nostro Barolo Villero 2009.
Durante l’estate, abbiamo assistito a una serie di variazioni tra caldo e fresco, con picchi di calore nella seconda metà di agosto e precipitazioni praticamente nulle. Successivamente, settembre ci ha donato un clima asciutto e un piacevole calore, contribuendo alla piena maturazione dell’uva con un contenuto di acido malico inferiore alla media.

2009

Barolo Villero 2009

2009

Denominazione

Barolo Docg Villero

Ciclo vegetativo

Aprile ha portato diverse giornate di pioggia, accompagnate da temperature miti, che hanno creato le condizioni per la comparsa di sintomi leggeri di peronospora.
Tuttavia, grazie a un maggio caratterizzato da asciutte brezze e a una scrupolosa gestione della chioma, queste problematiche sono state efficacemente gestite.
Sebbene il ciclo di crescita della vite abbia avuto un inizio leggermente ritardato, è rapidamente riuscito a recuperare rispetto alle medie degli anni precedenti, portando a un moderato anticipo nella data di raccolta.
Un tratto distintivo di questa annata è stata una maturazione delle uve molto irregolare, dovuta principalmente alle specifiche condizioni microclimatiche piuttosto che alle varietà stesse.
Nel caso del Barolo Villero 2009, è sicuro affermare che si tratta di un’annata adatta all’invecchiamento.

Andamento climatico

L’annata 2009 ha iniziato con un inverno molto nevoso e una primavera piovosa, assicurando così una pregevole riserva di acqua nel terreno per il nostro Barolo Villero 2009.
Durante l’estate, abbiamo assistito a una serie di variazioni tra caldo e fresco, con picchi di calore nella seconda metà di agosto e precipitazioni praticamente nulle. Successivamente, settembre ci ha donato un clima asciutto e un piacevole calore, contribuendo alla piena maturazione dell’uva con un contenuto di acido malico inferiore alla media.

-
Piovosità
+
-
Temperatura
+
dal 30 Settembre all’11 Ottobre
Data vendemmia
specifica
Molto buona
Qualità annata
Prodotte con passione:

2600 pz

100 pz

25 pz

5 pz

Le fragranze sono intense, ampie e durature, caratterizzate da note di rosa appassita; in bocca, un'eccellente struttura si unisce a un equilibrio impeccabile, assicurando la longevità del vino.

Premi

2009

VISITA LA
CANTINA

Le cantine Boroli, situate a Castiglione Falletto, sono il posto perfetto per immergersi nel magico territorio delle Langhe con percorsi di degustazione e vivere un’esperienza indimenticabile all’insegna della scoperta e del buon vino.