Barolo

Vitigno

Il Barolo che produciamo rispecchia il metodo tradizionale di assemblaggio delle migliori vigne. L’esposizione è Est, Ovest e Sud-Ovest e il terreno è argilloso e calcareo, con tracce di sabbia.
Il pensiero, dietro la bottiglia, si concentra sull’espressione della tipicità dell’appellazione, con un vino da grande beva, profumi intensi e struttura che rispecchia l’annata prodotta.
L’assemblaggio si crea dopo l’assaggio e la selezione delle botti, per raggiungere la classicità del millesimo e l’espressione identitaria delle vigne.

Prima annata prodotta in purezza

1996

Vinificazione

La vendemmia del Barolo avviene verso la metà di ottobre e viene eseguita interamente a mano, raccogliendo l’uva in piccole cassette.
Le vigne venogno divise in microparticelle, a seconda della maturazione dei grappoli. Vengono fatte vendemmie separate mantenendo sempre una perfetta uniformità dell’uva. In questo modo, per ogni parcella, potranno essere prodotte più cuvée (tipologie).

Questa separazione sarà mantenuta nella vinificazione e nell’invecchiamento del vino.
Nelle vasche di acciaio avviene prima la fermentazione di tutte le micro cuveè e di seguito la macerazione a cappello sommerso: le vinacce sono mantenute sommerse a circa 40-50 cm, ad una temperatura controllata per un periodo medio-lungo fino a anche 30 giorni.
Dopo almeno 18 mesi di invecchiamento in legno le diverse micro cuvèe vengono sapientemente assemblate e, nei mesi di giugno-luglio, il vino viene messo in bottiglia, dove resta fino all’anno successivo, prima di essere messo in commercio.

Barolo

Vitigno

Il Barolo che produciamo rispecchia il metodo tradizionale di assemblaggio delle migliori vigne. L’esposizione è Est, Ovest e Sud-Ovest e il terreno è argilloso e calcareo, con tracce di sabbia.
Il pensiero, dietro la bottiglia, si concentra sull’espressione della tipicità dell’appellazione, con un vino da grande beva, profumi intensi e struttura che rispecchia l’annata prodotta.
L’assemblaggio si crea dopo l’assaggio e la selezione delle botti, per raggiungere la classicità del millesimo e l’espressione identitaria delle vigne.

Prima annata prodotta in purezza

1996

Vinificazione

La vendemmia del Barolo avviene verso la metà di ottobre e viene eseguita interamente a mano, raccogliendo l’uva in piccole cassette. Le vigne venogno divise in microparticelle, a seconda della maturazione dei grappoli. Vengono fatte vendemmie separate mantenendo sempre una perfetta uniformità dell’uva. In questo modo, per ogni parcella, potranno essere prodotte più cuvée (tipologie).

Questa separazione sarà mantenuta nella vinificazione e nell’invecchiamento del vino. Nelle vasche di acciaio avviene prima la fermentazione di tutte le micro cuveè e di seguito la macerazione a cappello sommerso: le vinacce sono mantenute sommerse a circa 40-50 cm, ad una temperatura controllata per un periodo medio-lungo fino a anche 30 giorni. Dopo almeno 18 mesi di invecchiamento in legno le diverse micro cuvèe vengono sapientemente assemblate e, nei mesi di giugno-luglio, il vino viene messo in bottiglia, dove resta fino all’anno successivo, prima di essere messo in commercio.

annate

Vieni ad
assaggiarlo

Il Barolo è un vino storico con radici nel 1600, coltivato nelle vigne circostanti la tenuta vinicola Barolo a Castiglione Falletto.

Queste vigne sono di proprietà esclusiva dell’azienda e si caratterizzano per l’esposizione a sud/sud-ovest e un terreno argilloso e calcareo con tracce di sabbia.

Il Barolo prodotto è notevole, combinando eleganza e struttura, con profumi ampi e persistenti che includono note floreali, spezie e cuoio.
È una vera espressione dell’arte vinicola, rappresentando una tradizione apprezzata da palati sofisticati.